Pippo Oriani

(Turin 1909 – Rome 1972)

Pippo Oriani nasce a Torino nel 1909 in una famiglia di costruttori edili, inizio' gli studi di architettura che interruppe per dedicarsi alla pittura.

 Nel 1927 conosce Fillia e i futuristi torinesi, Casorati, Spazzan, Cuzzi, Pagano Levi-Montalcino, Persico con i quali espone per la prima volta nel Padiglione dell'Architettura Futurista alla Mostra Internazionale di Torino nel 1928. Tra il '29 e il '33 si reca a Parigi ove incontra Léger, Zadkine, Kandinsky, Robert e Sonia Delaunay e gli italiani Severini e Prampolini che ivi soggiornavano dai primi anni del secolo. Conobbe anche Pablo Picasso che gli diede dei consigli sui colori e profetizzo' che i dipinti di Oriani avrebbero avuto il loro posto negli anni successivi. Collaboro' con numerose riviste, La Città Futurista, Stile Futurista, La Forza e Comaedia. Nel 1930-31 realizzo' a Parigi il film d'avanguardia "Vitesse" proiettato all' "Oeil de Paris".
Durante gli anni Trenta molto intensa è anche la sua attività nell'ambito dell'arredamento e della "plastica murale", in stretto rapporto con il gruppo futurista torinese, soprattutto Fillia e con l'ambiente degli architetti razionalisti. Nella seconda metà degli anni Trenta la sua pittura tende a recuperare situazioni figurative in chiave espressionista e d'immagine mitografica.
E' tragicamente scomparso in seguito ad un incidente stradale, l'8 dicembre 1972.

...chargement de la galerie...