Alba Gonzales

Alba Gonzales è nata a Roma, la sua famiglia ha origini greco-spagnole.
Vive e lavora tra Pietrasanta e Roma.

Ha cominciato a dedicarsi alla scultura all'inizio degli anni Settanta, con l'intenzione di restituire nel modellato la plasticità dei movimenti della danza da lei praticata con vera passione a livello professionale.Nel 1975 inaugura la sua prima mostra personale che sarà l'inizio di una carriera ricca di successi in Italia e all'estero.
Dopo gli esordi di figurazione tradizionale, ha súbito il fascino delle materia (pietra, tufo, marmo) indirizzando l'esperienza verso forme di stilizzazione del corpo, per cogliere e interpretare la valenza simbolica, rítmica e la suggestione totémica.
Le opere di Alba Gonzales, nell'evolversi della sua creatività, si articolano secondo alcune tematiche fondamentali, dalla figurazione antropomórfica alla metamorfosi .
Sino al 1985 ha privilegiato la dialettica della struttura con configurazioni antropomorfiche che sondano in modo originale il senso del mito arcaico e del meccanicismo moderno.
Al tema "Uomini e Totem" sono seguiti "Amori e Miti", "Sfingi e Chimere", "Miti e Metamorfosi" e "Sogno e Ironia".
Il suo itinerario artístico testimonia una ricchezza nel modo di confrontarsi ai materiali, alle forme, ai contenuti profondi, seppelliti nella storia e nella psyche dell'uomo.
Le inquietudini, le difficoltà e le angoscie della nostra epoca sono interpretate attraverso l'utilizzazione di metafore, del mito e del sogno: l'Amore, il Vero, il Verosimile e l'Apparente, l'Enigma, l'Illusione, la Violenza e infine l'Ironia tutti questi elementi sono fusionati nelle sue creazioni.
Realizza le sue opere monumentali in marmo nei laboratori di Pietrasanta, Querceta e Carrara, per le sue fusioni in bronzo si avvale delle fonderie artistiche di Pietrasanta, Verona, Vicenza.

 

...chargement de la galerie...
...chargement de la galerie...