Giuseppe Ajmone

Giuseppe Ajmone è nato a Carpignano Sesia(No) il 17 Febbraio 1923.
Ha studiato pittura all'Accademia di Brera, sotto la guida di Achille Funi e Carlo Carrà.

E' stato redattore del giornale "Numero" (1944), del giornale "Pittura" (1946/8) e della rivista "Quaderni milanesi" (1960/2), nel 1946 firma il "Manifesto del Realismo di pittori e scultori" conosciuto anche come "Oltre Guernica" pubblicato sulle pagine di "Numero".
Ha collaborato per molti anni come consulente artístico per la Casa Editrice Einaudi, che ha pubblicato una sua raccolta di dieci acqueforti per le poesie di Cesare Pavese.
Ha fatto parte di varie Commissioni della Triennale e della Permanente di Milano, ha partecipato alla Biennale di Venezia e di San Paulo del Brasile dal 1948 al 1959. Ha esposto in tutte le principali collettive dedícate all'arte italiana contemporanea in Italia e all'estero ( Copenhague, Nuremberg, Buenos Aires), ottenendo numerosi premi e riconoscimenti.
Le Mostre personali, organizzate nelle più prestigiose gallerie italiane ed estere (Milione, Centro Arte Annunziata, Bergamini, Centro d'Arte Mercurio, Moltrasio, Carnagie Institute-Pittsburgh, Vincent Smith Art Museum-Springfield-Massachussets, Grace Borgenight Gallery- New York) si sono susseguite negli anni.
Negli anni 80-90 Ajmone espone alla Permanente di Milano la famosa serie di "nudi annegati" ispirata a fatti di cronaca.
Nel 1982 si trasferisce a Romagnano Sesia (No) dove trascorrerà tutta la sua esistenza d'artista fino alla sua scomparsa nel 2005.

 

...chargement de la galerie...
...chargement de la galerie...